Pollo al curry (Murg Kari)

Questa ricetta è un mio adattamento di una da un libro di cucina indiana.  La picturericetta originale usa lo yogurt, ma io preferisco il latte di cocco (usato molto nell’India del sud).   Ho anche aggiunto i piselli, ed uso i petti di pollo invece di un pollo intero tagliato a pezzi.  Inoltre uso parecchio coriandolo fresco perché a me piace molto. L’ho semplificata per adattarla ai miei gusti e al mio lifestyle.

Si usano i misurini americani (1 tsp = 1 cucchiaino da tè, pressapoco)

Circa 1 kg di petti di pollo, tagliati a pezzi

Sale

Olio di semi

2 cipolle, tritate

1 spicchio d’aglio, tritato

un pezzetto di zenzero fresco da circa 2-3 cm., sbucciato e tritato

1 teaspoon di cumino in polvere (cumin)*

1 teaspoon di curcumina in polvere (turmeric)*

1 teaspoon di coriandolo in polvere (coriander)*

¼  di teaspoon di semi d’anice in polvere*

½ teaspoon di peperoncino forte in polvere (chili)

Acqua

1 tazza di pomodorini piccoli, tagliuzzati (o un po’ di pomodoro in bottiglia)

1 scatoletta di latte di cocco (circa 400 ml.)

Coriandolo fresco (assomiglia molto al prezzemolo d’aspetto, ma non nel sapore), una manciata, t
ritato

1 teaspoon di garam masala (un miscuglio di spezie indiane)**

1 limone

Riso Basmati, oppure del riso long-grain americano (non usate risi adatti al risotto; qui ci vuole un tipo di riso che resti ben separato quando è cotto)

 

pictureMescolate insieme in una tazzina la curcumina, il cumino, l’anice e il peperoncino e metteteli da parte.

Fate appena indorare i pezzi di pollo in olio di semi in un tegame largo, pochi alla volta. Toglieteli dal tegame, cospargeteli di sale e metteteli da parte.

Nello stesso tegame versate poi le cipollle tritate, l’aglio e lo zenzero e fate cuocere sulla fiamma abbastanza vivace per circa 8 minuti, tenendo tutto d’occhio (non si devono bruciare).  Poi versateci tuttle le spezie e un cucchiaio d’acqua, e mescolate bene per circa un minuto, per creare l’aroma.

Aggiungete i pomodorini, il latte di cocco, un po’ più d’acqua se volete più sugo (io lo faccio sempre), 1 teaspoon di sale, un po’ del coriandolo fresco. Mescolate bene e metteteci poi i pezzi di pollo.  Quando comincia a bollire, abbassate il gas, aggiungete il garam masala, un altro po’ di coriandolo tritato, coprite e fate cuocere per circa 20 minuti.  Il pollo deve essere tenero.  Infine, a fuoco, spento, aggiungeteci un pacchetto di piselli surgelati e il resto del coriandolo tritato.  Lasciate riposare il tutto per un po’.  Potete anche farlo il giorno prima, metterlo in frigo, e poi riscaldarlo a fuoco dolce.  Poco prima di servire, spremeteci sopra del limone.  Si serve sul riso bianco. Se avete del chutney, si aggiunge a tavola a piacere.

* Se non riuscite a trovare tutte queste spezie, usate 1 cucchiaio grande da tavola (o più o meno, secondo il vostro gusto) di Curry in polvere (di alta qualità), che sarebbe poi una miscela di spezie indiane. Non avrà lo stesso sapore, ma sarà buono lo stesso

**Se non trovate il garam masala, lasciatelo perdere e basta.

NB: la particolare tinta gialla del curry è soprattutto opera della curcumina (turmeric in inglese), che è poi un tipo di pianta.  Lo zafferano, che pure viene usato nella cucina indiana in certi piatti, non si usa mai nel curry perché ha un sapore troppo delicato. (Dico questo perché ho trovato certe ricette per il curry in siti italiani che usano questa spezia, ma non è affatto tradizionale e il curry perderebbe il sapore e l’aspetto di…curry, senza la curcumina).

Advertisements