New York: sempre la città dei sogni

6 settembre 2015

Non mi ci abituerò mai.   Non ci crederò mai.IMG_2091

Che abito così vicino alla città che vedevo all’orizzonte da bambina.

Okay, dunque, non la vedevo esattamente, ma il panorama si trasformava all’improvviso, e non era più il golfo di Napoli su cui mi affacciavo, ma la skyline della Grande Mela.

Fatemi spiegare. Ho avuto la fortuna ed il privilegio di crescere nella bellissima cittadina di Portici, confinante con Napoli. E di avere anche una camera con vista. La mia stanza aveva un balcone che dava sul panorama mozzafiato del golfo. Insomma, mi appoggiavo all ringhiera ed ecco che Posillipo, Procida, Ischia, Capri e la Penisola Sorrentina mi sorridevano dal mare. Le grandi navi giungevano, maestose, al nostro porto e scintillavano di notte sotto la luna napoletana.

IMG_2099Ma fantasticavo io.   Socchiudevo le palpebre e vedevo l’Empire State Building, la Statua della Libertà, i grattacieli grigi e acuti, fitti fitti sulle avenues di New York. Il mio indirizzo era sulla Quinta Strada, e passeggiavo a Central Park.   Mi sarei sposata nella cattedrale di St. Patrick naturalmente.

La vita ha un modo tutto suo di strapparti i sogni, di riderti in faccia e lanciarti in una realtà che non avresti mai sospettato (o voluto). Ma a volte è per il meglio.

No, non mi sono sposata a St. Patrick, ma in una piccola chiesa a circa trenta chilometri di distanza.   Ma sulla Quinta ci posso andare quando voglio.

Lunch on 37th floor, NYC
Lunch al trentasettesimo piano.

Dopo qualche mese trascorso nel Mid-West (Cleveland) e nell’Arizona, il mio sentiero vitae mi ha condotto a New York, anche se nei suburbs, la zona residenziale al di fuori della grande città. Ma mi basta montare in macchina (o sul treno) e mi ritrovo a Grand Central Station, il cuore pulsante della Big Apple, in meno di un’ora.

Che gioia vivere New York ai primi di settembre, quando il cielo è anche più blu di quello di Napoli d’estate, l’aria è leggera e il sole si riflette sulla spendida torre del Chrysler Building.

Mara, terrace 37th floor, Empire State Bldg in background
Terrazza al trentasettesimo piano, Lexington Avenue

Certo, non succede a tutti, ma eccomi qui su una terrazza al trentasettesimo piano di un palazzo di lusso di Lexington Avenue (Come ci sono finita? Racconterò in un altro blog), dove vengo abbagliata dallo spettacolo inebriante di tutta (dico tutta) new York City. A sinistra la bellezza dolorosa della Freedom Tower, poi ecco l’Empire (che posso quasi sfiorare, tanto è vicino), il Chrysler building; mi volto a destra e lì c’è il blocco scintillante dell’ONU, sulle sponde dell’East River.   Non so dove guardare, c’è troppo da ammirare, da godere. La famosa giungla d’asfalto che poi è una meraviglia di palazzi classici e futuristici, un profilo che cambia quasi tutti i giorni, perchè New York evolve di continuo.   La brezza mi fa svolazzare gonna e capelli, mentre pauso per lunch con un lobster roll (panino all’aragosta) ad un tavolino con ombrellone. Ci siamo solo io e un’amica adesso, e credo che il caffè che abbiamo comprato proprio sotto al palazzo, in una piccola affollatissima deli, sia il più buono del mondo. O forse è il profumo di New York.

IMG_2124
I mitici taxi gialli

Venite a New York, amici d’oltremare, vivete il suo fremito,
la sua bellezza esuberante, la sua frenetica dolcezza, la sua voce di speranza.  Anche voi che temete i velivoli (really? Siamo nel 2015 e ancora vi rifiutate di volare? Soprattutto i signori, pare).

Viva New York, unica, mitica, che fa sembrare anche Milano una cittadina di provincia.

Insomma, sono ancora innamorata, è chiaro, di questa città dei miei sogni.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s