Ottobre a New York

 

picture

27 ottobre 2014

Forse il posto perfetto per sentire l’autunno.  Quello vero, quello delle poesie e dei film.  Non l’autunno caldo del meridione, infestato dalle zanzare, umido, che ti confonde i sensi, quando esci con le scarpe aperte senza calze, ma ti metti lo stesso la sciarpa perché in fondo è sempre fine ottobre, no?  Tempo di foglie rosse e arancioni, di collant ricamati acquistati a Calzedonia l’anno scorso, di décolléte di vernice nera a specchio, col tacco dieci e una punta da farti un buco allo stinco se volessi.  Tempo di feste in maschera, travestita da strega ammaliante che gira e rigira la sua pozione magica da offrire a quelli che se la meritano.  Tempo di zucche sui gradini di casa, di passeggiate in riva al fiume, tempo di riflettere sul viaggio che è la vita e rivalutare ciò che conta davvero.  E chi.  In verità ben pochi.  Allora, infiliamoci un blazer leggero e godiamoci il fruscio delle foglie sotto i piedi.  Autumn in New York: mitico.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s