Glicini

23 aprile 2012

I glicini sono di nuovo in fiore, la gloria del mio giardino americano, ansiosamente attesi ogni anno.  Festeggiano la primavera col loro profumo intossicante, il colore lilla tenero dei boccioli; il loro richiamo da sirena pictureaccoglie api e farfalle bramose, anch’esse accese dalla promessa di piaceri sussurrati.  Sono vita e strazio, i miei glicini, sono ricordi di estati svanite nella nebbia del tempo, sono una coppa di champagne, inebrianti e irreali, sono musica, sono sabbia e vento, sono gioventù.  Li osservo – esitante – dalla finestra della cucina, risplendenti sotto il sole di quest’estate anticipata, carichi, quei grappoli, che si adagiano pesantemente sui rami inferiori, verso l’erba ancora immatura.  Sono il mare di Scauri, sono le passeggiate pomeridiane con mia madre che si fermava ad ammirarli, incantata, arrampicati sui cancelli delle ville, e chiudeva gli occhi per sentirne il profumo.  Sono il lilla discreto a fianco del rosa sgargiante degli oleandri sulle vie assolate delle città del sud; sono i sospiri dei sedici anni, i sogni delle notti eterne dell’estate, quando non pensavi che a lui e ti avvolgevi nella dolce tortura d’intimità ricordate, crudelmente troncate dalla lontananza imposta.  Sono desideri non appagati che s’insinuano, perfidi, nella mente che cerca disperatamente di vivere tra senso e ragione.  Sono la prima luce di un mattino in cui ti svegli in una pensione in Umbria, ricordandoti appena, con un brivido di gioia, che solo il giorno prima eri a casa: viaggi spontanei e indimenticabili.  Sono la voce delle passioni che hai rinchiuso negli antri occulti del cuore, a spirare lì, calpestate dalla cruda realtà del vivere.  Delicatissimi, i miei glicini, in fiore solo per un attimo, basta girarti, abbassare la persiana, di notte, e, al risveglio, sono già sfumati nel verde chiaro della natura circostante.  Sono l’amore perduto, gli schiaffi mancati, l’innocenza tradita. Sono i segreti che non osi rivelare benché ti brucino l’anima.  Che dolci, che teneri, i miei glicini.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s